Seleziona una pagina

Amsterdam

Tra cultura e trasgressione

Info Rapide

Stato:
Olanda, Paesi Bassi
Regione:
Olanda Settentrionale
Lingua parlata:
Olandese
Moneta:
Euro
Documenti:

Area Schengen: carta d’identità o passaporto

Extra U.E.:soggiorni di breve durata (3 mesi) passaporto valido per almeno tre mesi dopo la data di partenza

Corrente e Prese:
230 V / 50 Hz - Spina Tipo F (Schuko) e Spina Tipo L

La visita di questa città è decisamente agevole poiché la maggior parte delle attrazioni che vi andremo a presentare si trova nella cerchia del centro storico o comunque non lontano da esso, tanto che potrete tranquillamente muovervi a piedi utilizzando i mezzi pubblici occasionalmente.

Ad Amsterdam potrete godere di scorci incantevoli, un’architettura inusuale, opere d’arte di fama mondiale, negozi, café, ristoranti e locali notturni così vari ed in quantità da soddisfare qualsiasi gusto personale. E poi i mercati, gli eventi che la animano, tutto vi emozionerà e vi farà dimenticare qualsiasi stanchezza, lasciandovi solo una costante voglia di scoprirla, ancora ed ancora. Di seguito alcuni spunti per visitare Amsterdam, anche se, prendendo come punto di riferimento e di partenza la Central Station non sarà difficile spostarsi nelle varie direzioni e passeggiare, soffermandosi ogni volta che qualcosa attiri la vostra attenzione.

 

ITINERARIO 1: IL DANMARK E IL ROKIN

Prendendo come punto di partenza la Stazione Centrale (A) passeggeremo sino al Palazzo Reale sul Dam, visitando così l’affollato e vivace Damrak. Questo luogo di Amsterdam che non si ferma mai, lungo il letto coperto del fiume Amstel la vita cittadina è frizzante e non si ferma mai. Lungo il Damrak, sulla sinistra, vedrete la Beursplein  (B) (piazza della Borsa) con l’edificio della Borsa dell’architetto Hendrik Petrus Berlage, inaugurato nel 1903. Prima di raggiungere la Dam Square, sulla destra si scorge la Nieuwe Kerk. In piazza Dam (C), la più grande della città, c’è il palazzo reale e, per chi non sa rinunciare allo shopping, il centro commerciale Bijenkorf Market e il Magna Plaza, alle spalle del palazzo reale, elegante centro ospitato in un palazzo antico con arcate e pilastri imponenti. Da questo punto imbocchiamo il Rokin (D), un ampio viale che nei tempi passati era attraversato dall’Amstel. Dal ponte Rokin, potrete ammirare la statua equestre di Guglielmina, nonna dell’attuale sovrana Beatrice. Lungo tutto il viale potrete ammirare edifici che attireranno la vostra attenzione, come ad esempio quello ubicato al  n. 122, palazzo sede dell’Associazione d’artisti ‘Arti ed Amicitiae’, sorta quasi 160 anni fa rappresenta una sorta di laboratorio artistico della creatività. Lo stile classicista olandese è ben rappresentato dagli edifici maestosi, opera del maestro Philips Vingboons, ubicati ai numeri 145 – 147 del viale. Approfittate per visitare l’Historical Museum (E) e, se vi piacciono le cronache macabre del medioevo, l’Amsterdam Dungeon.

 

ITINERARIO 2: I CANALI OVEST (WESTERDOK), IL QUARTIERE JORDAAN, IL SINGEL

Consigliamo di iniziare questo nostro itinerario con la visita alla casa-museo di Anne Frank (Anne Frankhuis), meglio infatti raggiungerla in prima mattinata per evitare di trovare lunghe code. La casa si trova al 263 del canale Prinsengracht. Fuori dalla casa si erge la sua statua, opera di Mari Amdriessen del 1977. Dirigendovi dietro alla casa museo troverete la piazzetta della Westermarkt dove è esposto un monumento in ricordo degli omosessuali sterminati dai nazisti: il monumento richiama i triangoli rosa che erano il loro contrassegno infamante nei lager, le tre lastre triangolari di granito rosa. Queste testimonianze della tragedia che ha colpito l’Europa ed il Mondo nel ventesimo secolo sono l’espressione della tolleranza e della sensibilità della città, da sempre rifugio per gli emarginati ed i perseguitati. Nella stessa piazza, al civico 6, c’è la casa che fu del grande filosofo del “Cogito ergo sum”, ai più noto come Cartesio. Da qui proseguite verso la Westerkerk, la grande chiesa con l’inconfondibile campanile, che dall’alto dei suoi 85 metri rappresenta un punto di vista privilegiato su tutta la città. Sulla superficie della torre campanaria noterete le  tre “X”, colorate di rosso, blu e oro. Fanno riferimento alla corona che Massimiliano d’Asburgo, imperatore del Sacro Romano Impero, donò alla città nel 1489 in segno di gratitudine per le cure mediche ricevute durante un suo soggiorno in città. Nel registro parrocchiale di questa chiesa si è rinvenuta una nota dell’8 Ottobre 1669 con la dichiarazione di morte di Rembrandt, morto in miseria. Fu sepolto in questa chiesa, ma nessuno sa esattamente in che punto poiché non poté permettersi nemmeno una lapide.

Dalla chiesa Westerkerk, se interessati potrete visitare, al numero 296 di Prisengraght, il museo delle case galleggianti, la Woonbootmuseum, ospitato proprio su una di esse. A questo punto, attraversando uno dei numerosi ponti verso est, imboccate  il tratto meridionale della Keizersgraght  abbellito da edifici sontuosi risalenti al periodo d’oro. Esempio tra tutti il Museo van Loon e il Kettenkabinet. Il primo ospita una collezione di arredi olandesi del XVII secolo. Il Kettenkabinet, il Museo del Gatto, si vanta invece di essere l’unico del suo genere in tutto il mondo: dipinti, statue, manifesti e oggetti grotteschi dedicati ai felini riempiono le sale spaziose, con una quantità di gatti che trascorrono il tempo oziando ed accogliendo i visitatori con le fusa. Spostatevi ancora verso est sino a raggiungere, a fianco, uno dei principali canali di Amsterdam, l’Herengracht. Anche qui la parte meridionale è un susseguirsi di case tra le più maestose di Amsterdam. Il Museo Willet-Holthuysen, un classico esempio di palazzo signorile del XVII secolo, ospita anch’esso una collezione di mobili, porcellane, argenterie e libri del periodo risalente all’epoca d’oro (tra il 1580 e il 1700). Sempre lungo questo canale è situata,  al numero 502, la residenza ufficiale del sindaco della città. Dovrebbe a questo punto essere giunta l’ora di pranzo, quindi fermatevi per una sosta in attesa di continuare la vostra scoperta della città.

Nel pomeriggio visitate le sponde di  uno dei 4 canali principali, il Singel, una volta il fossato a protezione del borgo medievale. Popolato da numerosissime house boat, le case ricavate da battelli ancorati alle rive del canale. Se la vostra visita si sta svolgendo in inverno, potreste anche essere stupiti dal veder pattinare lungo i canali ghiacciati, uno spettacolo davvero magico. Percorretelo verso nord ammirando le case che lo costeggiano, dalle dimensioni davvero particolari. Pensate infatti che proprio al n. 7 del Singel potrete stupirvi con la casa più stretta di Amsterdam, praticamente della larghezza di una finestra. Tale caratteristica affonda le sue radici nella storia: nel ‘600, infatti, le tasse sugli immobili venivano calcolate in base alla larghezza delle case, indipendentemente dall’altezza, inoltre, la densità di abitanti ha contribuito a questa “scelta” architettonica.

Curioso, inoltre, il barcone sul Singel dove vivono solo gatti, il De Poezenboot, il battello del gatto. Qui il padrone cura e da da mangiare ad oltre 150 mici. All’inizio del canale, quasi a ridosso, vi imbatterete nel museo che ripercorre la vita della scrittore Eduard Douwes-Dekker. Conosciuto come Multatuli, divenne celebre la sua massima “la missione dell’uomo è di essere umano”. Multatuli divenne famoso soprattutto per il romanzo satirico Max Havelaar (1860), in cui denunciava gli aspetti più crudeli del colonialismo olandese verso la popolazione indigena. Terminata la visita di questi canali, se ne avrete voglia potrete spostarvi nuovamente ad ovest e visitare lo storico quartiere del Jordaan, passeggiando tra i negozietti ed i café in attesa di scegliere un posticino carino per cenare. Un tempo quartiere operaio è ora vivace zona sede di atelier, botteghe e negozietti bizzarri ed alternativi.

Le migliori esperienze ad Amsterdam
Fai qualcosa di diverso divertendoti
Vivi la città come non hai mai fatto, esperienze, ticket, musei, tour e visite guidate

Musement aiuta i viaggiatori a ottenere il meglio dalle destinazioni offrendo una grande scelta di tour e attrazioni locali prenotabili.Più che semplicemente "cose da fare", la gamma include attività temporanee, esclusive, gioielli nascosti e addirittura attività gratuite

da 10,00 €
Devi soggiornare in questa città?
Ti aiutiamo noi a fare la scelta giusta!
Con oltre 130.230.000 recensioni verificate, troverai di certo il posto ideale!

Il sito numero #1 al mondo per ricercare un hotel o un bed and breakfast al miglior prezzo possibile. Che si tratti di un viaggio di piacere o di lavoro, gli utenti possono da qui prenotare il proprio alloggio all'istante in modo facile e veloce, senza costi di prenotazione e spesso cancellarla senza penali

da 34,00 €
Affitta appartamenti e ville
Affitta appartamenti e ville
Cerca su AirBnB, Wimdu, HomeAway, Only-apartments, TravelSki, BungalowNet..

Perché perdere tempo a cercare il miglior appartamento, la più bella villa o una baita in tanti siti diversi, oppure perché perdere la migliore offerta? Ti basta cliccare qui…un comparatore cercherà per voi sui migliori siti di affitto

da 35,00
Tour e attività da svolgere
Non girare a caso, fidati di noi
Amsterdam ha sempre tantissime cose da fare, non perderne neanche una

I migliori tour di Amsterdam, biglietti per "Il museo di Van Gogh", un tour in barca per i canali e tante altre attività. Perché mettersi in coda per vedere un museo quando puoi comprare il biglietto online e saltare la fila?

da 20,00 €
Show Buttons
Hide Buttons